Menu
Sabato 20 Ottobre 2018
Quotidiano indipendente d'informazione alternativa anno XVII

Censura e oscurantismo in India

Censura e oscurantismo in India

Vietata la proiezione del documentario della BBC sullo stupro di gruppo che nel dicembre 2012 a Nuova Delhi costò la vita a una studentessa.

La proiezione del film "India's Daughter", della regista britannica Leslee Udwin, era prevista in India e altri Paesi, per l'8 marzo, la Giornata della donna.

Lo stupro di gruppo, avvenuto il 16 dicembre 2012 su un autobus a New Delhi, costò la vita a una studentessa di 21 anni

Lo stop deciso dal Governo indiano a causa delle scioccanti dichiarazioni di uno degli stupratori che, tra le altre cose, accusa la vittima del crimine, per aver resistito allo stupro. In un'intervista esclusiva Mukesh Singh, incolpa infatti la vittima un'affermazione che, secondo la Polizia, avrebbe potuto creare tensioni e "rabbia pubblica".

Video

Devi effettuare il login per inviare commenti